Gorizia ottocentesca, la “Nizza austriaca”: città di giardini, ville e vacanze

La tendenza all'espansione verso nord, sulla via dei traffici con l'Austria e Vienna, si invertì decisamente nel corso dell'Ottocento, quando la città cominciò ad allargarsi in direzione sud – ovest, verso la pianura friulana. Motivo principale fu la costruzione della ferrovia (1860) che, piuttosto lontana dal centro determinò il tracciato di una lunga arteria di […]

Il quartiere ebraico

Nel 1696 fu emanato dall’imperatore Leopoldo un editto che intimava agli ebrei di Gorizia di rinchiudersi in un quartiere separato dai cristiani. Questo avvenne dal 1698 nella zona che oggi corrisponde alla stretta via Ascoli, dietro palazzo Attems. Due cancelli chiudevano il ghetto goriziano nel quale viveva una operosa comunità dedita alla filatura della seta […]