Le origini del Pedrocchi, salotto dei padovani

Nel luogo dove ora si trova il Caffè Pedrocchi di Padova, un tempo sorgeva la chiesetta della Confraternita di San Giobbe, demolita nel 1810. Nel corso degli scavi seguiti alla demolizione, fu trovata, nel 1824, una "medaglia d'oro assai antica, avente da un verso un tempio con alcune parole, dall'altro una figura di bestia raspante […]

Il merletto

Narra una leggenda che un pescatore, lasciando la fanciulla amata per partire per la guerra, poneva tra le mani di lei, quale pegno d'amore, una pianticella marina da lui colta, una specie di fiore che si levava con tentacoli e arabeschi, stano e irreale, bellissimo.

la ragazza ingannava l'attesa tessendo una fitta rete per il […]

Lo stemma della città

Lo stemma araldico della città di Vicenza è costituito da uno scudo rosso con una croce d’argento, sormontato da una corona patriziale veneta ed attorniato da rami di quercia ed alloro ai quali è appesa, con un nastro, la medaglia al valore militare assegnata alla città. L’origine dello stemma, riconosciuto ufficialmente nel 1939, può essere […]

Il mito della casa di Giulietta

Una famiglia Dal Cappello risiedeva all’attuale numero 23 della omonima via di Verona, nella bella casa di impianto medievale che è oggi sede del museo Casa di Giulietta. Nella chiave di volta dell’arco intero che dalla via immette nel cortile dell’edificio, troviamo infatti l’emblema che ne conferma la proprietà, con il cappello scolpito a rilievo […]

La Basilica di San Marco

Una leggenda riconosce l’architetto della Basilica di San Marco nell’iracondo vecchietto appoggiato a due grucce, effigiato in una delle cornici dell’arcone centrale della facciata nell’atto di mordersi di rabbia le dita. La basilica d’oro, come viene chiamata – non è retorica, per l’abbondanza del metallo sacro ai mercanti, e perciò ai Veneziani, in ogni parte […]

La “Restera” di Treviso

Un tempo il Sile era navigabile dalle sorgenti alla foce e costituivala naturale via di comunicazione e di commercio dapprima fra Treviso e l’antica Altino e successivamente fra Treviso e le isole della Laguna Veneta.  Le imbarcazioni risalivano il fiume trainate da cavalli o da altri animali che correvano sull’argine, lungo un viottolo ben battuto […]

La storia di Rovigo

Come dimostrano i resti di urne, di monete e di anfore trovate nell’area, Rovigo è di derivazione romana. Il suo nome d’origine era ‘Rhodigium’, nome che deriva dal greco e che significa ‘rosa’. Con la caduta dell’Impero Romano, Rovigo si salvò dalle invasioni barbare grazie alle vaste paludi che la circondavano. Dal 1194 al 1482 […]

Gli ordini monastico-cavallereschi a Padova: Teutonici e Templari

Padova era l’ideale luogo di raccolta e addestramento per le milizie mercenarie che approdavano a Venezia per partecipare alle Crociate. Il compito di rendere soldati i pellegrini giunti da tutta Europa, difficilmente attuabile sulle isole della laguna, era in gran parte affidato agli ordini monastico-cavallereschi (dopo la Prima Crociata). L’Ordine Teutonico, che raccoglieva i pellegrini […]

Le spade bellunesi

Agli inizi del ‘600 Belluno divenne famosa per la produzione delle spade. Il nome delle officine "Barzelon" e "Ferrara" raggiunse la Scozia ed il loro marchio venne usato per qualificare le lame sia in Germania che in Inghilterra, come segno di perfezione, senza che gli artigiani imitatori ne conoscessero il significato e l’origine. Lo storico […]