Chiesa di San Stae

La chiesa di San Stae(Sant'Eustachio) è fondamentale per la comprensione della pittura veneziana del Settecento.
Si presenta infatti con un'imponente facciata barocca che dà sulla principale via d'acqua veneziana, opera di Domenico Rossi (1709). L'interno, opera tardo secentesca dell'architetto Giovanni Grassi, presenta una pianta ad unica navata con soffitto a volta e tre cappelle aperte su ciascun lato; al centro della navata è posta una vasta pietra tombale che segna il sepolcro della famiglia Mocenigo.
Sono presenti opere significative di Niccolò Bambini, Giuseppe Camerata e Antonio Balestra. Le tre cappelle a sinistra ospitano invece nell'ordine opere del Torretto, del Migliori e dell'Amigoni. Il presbiterio ha il soffitto decorato da una vasta tela di Bartolomeo Letterini, mentre alle pareti, si trovano 12 tele di dimensioni minori dedicate agli Apostoli, tra le quali alcuni capolavori come il "Martirio di San Bartolomeo", opera giovanile di Giambattista Tiepolo (1721), il "Martirio di San Giacomo Maggiore" di Giambattista Piazzetta e la "Liberazione di San Pietro" di Sebastiano Ricci.
Pur non essendo semplicissimo, dopo aver visitato la basilica, vi consigliamo di mangiare in buon ristorante di Venezia.
 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.